Non fingete di non vedere

Non fingete di non vedere (Tullia De Mayo Napoli 13/7/1922 – Cuorgné, TO 28/5/2001) Riappaiono le svastiche sui muri triste retaggio di biechi assassini in questo tempo che è ancora di morte, non fingete di non vedere. Un giorno i muri grondarono sangue cambiammo i nomi alle strade. Contate le piccole targhe di marmo: sono […]

Staffetta partigiana

Staffetta partigiana (Tullia De Mayo Napoli 13/7/1922 – Cuorgné, TO 28/5/2001) Lidia non pianse oppose il suo silenzio come sfida all’oltraggio, mentre corpo e mente erano tutto un grido e il cuore invocava con ansia la morte. Della stessa autrice: Reliquiario – Rullano i tamburi

Reliquiario

Reliquiario (Tullia De Mayo Napoli 13/7/1922 – 28/5/2001) La memoria è un reliquiario traggo tremando le gemme del tuo amore: Com'è crudele e dolce il tuo ricordo ora che la tua mano più non mi piega come giunco, viene e va come la luce di un mattino d'inverno popolando solitudini e deserti e mi lascia […]

Rullano i tamburi

Rullano i tamburi (Tullia De Mayo Napoli 13/7/1922 – 28/5/2001) Vento di terre lontane soffia sul dorso dei colli, dai greti dei fiumi alle nuvole si alzano voci. Odo tamburi nella notte Il mio sangue si fa giovane. Fra scintille di fuoco e bossoli di proiettili il mio cuore è in Angola, nel Congo, in […]

Vai alla barra degli strumenti