Dopo la vendemmia

Dopo la vendemmia
(Stefan George Büdesheim, Germania 12/7/1868 – Minusio, Svizzera 4/12/1933)

Non esitare a cogliere lo sfarzo
Che scompare nel cambio di stagione
Nuvole grigie s’ammassano rapide
Presto la nebbia ci potrà sorprendere

Suono flautato dagli spogli rami
Ti annuncia che un’estrema melodia
Avvolge (prima che la geli il vento)
La terra dentro splendido damasco.

Le vespe con il manto verde oro
Sono fuggite dai calici chiusi
Ecco aggiriamo con la barca isole
Del colore di bronzo del fogliame.