Son membra d’un corpo solo i figli di Adamo

Giornata delle Nazioni Unite

Son membra d’un corpo solo i figli di Adamo
(Saadi Shirazi Shiraz, Iran 1184 – Shiraz, Iran 28/12/1291)

Son membra d’un corpo solo i figli di Adamo,
da un’unica essenza quel giorno creati.
E se uno tra essi a sventura conduca il destino,
per le altre membra non resterà riparo.
A te, che per l’altrui sciagura non provi dolore,
non può esser dato nome di Uomo.

(Trad. Mario Casari)

(Compare all’ingresso della sede delle Nazioni Unite di New York)

Dello stesso autore: L’uom ch’è facondo

L’uom ch’è facondo

L’uom ch’è facondo
(Saadi Shirazi Shiraz, Iran 1193 – Shiraz, Iran 9/12/1291)

L’uom ch’è facondo, allievo d’un provetto
dottor, medita prima, indi favella.

Nulla dir d’impensato, e non crucciarti di tardiva parola, ove sia bella.

Meditato che avrai, parla, ma cessa,
cessa prima che alcun: Basta! ti dica.

Supera i bruti l’uom per la parola,
ma ti supera il bruto ove non giusta ti suoni sulle labbra essa parola.