Dove vai, uomo?

Dove vai, uomo?
(Reno Bromuro Paduli, BN 2/7/1932 – Roma 12/6/2009)

Dove vai, uomo?
Non vedi che oscuri la luce?
Le tue ricerche!
Gli alberi le braccia penzoloni
il corpo chino la testa reclinata
le vesti corrose: rassegnati
e stanchi.
I pesci rifiutano di vivere
nelle acque che hai sporcato
e cercano la morte volontaria.
Le frutta non hanno più sapore
le carni sono amare e il grano
non matura più a giugno.
Uomo, dove vai?
Il sole si è oscurato
le nubi non si muovono
più: hanno imprigionato
l’anima.
Le tue ricerche ti hanno portato
a costruire macchine e macchine.
Hai fatto dell’umanità un enorme
«computer» e non ti sei accorto
di essere tu stesso
una scheda perforata.