…& 42ª STRADA

…& 42ª STRADA (Archibald MacLeish Glencoe, Illinois, USA 7/5/1892 – Boston, Massachusetts, USA 20/4/1982 – Premio Pulitzer per la poesia 1933 e 1953) Godi New York dei tuoi palazzi senza eguali, delle darsene & delle immense porte & delle danzanti fanciulle, alte, pulite, eleganti & dei negri dagli stretti calcagni, con l’azzurro sopra la bocca […]

Un dono

Un dono (Amy Lowell Boston, Massachusetts, USA 9/2/1874 – Boston, Massachusetts, USA 12/5/1925 – Premio Pulitzer per la poesia 1926) Guarda! Mi dono a te, Mio amato! Le mie parole sono piccoli vasi Che tu prendi e poni su un ripiano. Hanno forme bizzarre e belle, E molti gradevoli colori e riflessi. Per renderli grati […]

Leda

Leda (Mona Van Duyn Waterloo, Iowa, USA 9/5/1921 – University City, Missouri, USA 2/12/2004 – Premio Pulitzer per la poesia 1991)       «Assunse ella il sapere di lui con il potere suo       prima che il becco indifferente la lasciasse cadere?» Nemmeno per un momento. Tra l’altro, lui sapeva chi era. Quando vide il cigno nei suoi […]

Tenendo le cose assieme

Tenendo le cose assieme (Mark Strand Summerside, Canada 11/4/1934 – Brooklyn, New York, USA 29/11/2014 – Premio Pulitzer per la poesia 1999) In un campo io sono l’assenza di campo. Questo è sempre opportuno. Dovunque sono io sono ciò che manca. Quando cammino divido l’aria e sempre l’aria si fa avanti per riempire gli spazi […]

Grazie, Nebbia

Grazie, Nebbia (Wystan Hugh Auden York, Regno Unito 21/2/1907 – Vienna, Austria 29/9/1973 – Premio Pulitzer per la poesia 1948) Grazie, Nebbia Abituato al clima newyorkese, conoscendo lo Smog fin troppo bene, mi ero dimenticato di Te, la Sua Sorella immacolata, di ciò che porti ai nostri inverni inglesi: conoscenze native si risvegliano. Acerrima nemica […]

Sono io

Sono io (Elizabeth Bishop Worcester, Massachusetts, USA 8/2/1911 – Boston, Massachusetts, USA 6/10/1979 – Premio Pulitzer per la poesia 1956) Sto nello sfregio della notte. Senza intesa. Senza accollarmi il fagotto e salvarlo. Oggi non salvo. Sono io la bufera che rovina. Sono la spina, il buco, l’inciampo. Sono io l’innesto sbagliato che darà un […]

Il ritiro

Il ritiro (Robert Lowell Boston, Massachusetts, USA 1/3/1917 – New York, USA 12/9/1977 – Premio Pulitzer per la poesia 1947 e 1974) Solo oggi e giusto per questo minuto, quando la luce obliqua del sole trova la vera angolazione; si possono vedere foglie gialle e rosate che costellano il nostro gentile albero lanuginoso – d’improvviso […]

Dal giardino

Dal giardino (Anne Sexton Newton, Massachusetts, USA 9/11/1928 – Weston, Massachusetts, USA 4/10/1974 – Premio Pulitzer per la poesia 1967) Vieni, amore mio, considera i gigli. Abbiamo poca fede. Parliamo troppo. Svuota la tua bocca piena di parole e vieni con me a guardare i gigli dischiusi nel campo, crescono lì come velieri, che lenti […]

Ottobre

Ottobre (Robert Frost San Francisco, California, USA 26/3/1874 – Boston, Massachusetts, USA 29/1/1963 – Premio Pulitzer per la poesia 1924, 1931, 1937 e 1943) O dolce quieta mattina d’ottobre, Sono pronte a cadere le tue foglie. Il vento di domani, se sarà Forte, tutte le sperderà. Sopra la selva il richiamo dei corvi, Forse domani […]

Due, tre

Due, tre (Rae Armantrout n. a Vallejo, California, USA il 13/4/1947 – Premio Pulitzer per la poesia 2010) Ragazzo grasso, triste con un cappello da pirata. Lunga, vecchia Ford ammaccata, color rame. Quante caratteristiche deve avere una cosa per essere singolare? (L’eco ci persuade che tutto ciò che diciamo è stato già detto almeno una […]

Vai alla barra degli strumenti