Salmo

Salmo
(Paul Celan Cernăuţi, Ucraina 23/11/1920 – Parigi, Francia 20/4/1970)

Nessuno ci impasta di nuovo da terra e fango,
nessuno insuffla la vita alla nostra polvere.
Nessuno.

Che tu sia lodato, Nessuno.
È per amor tuo
che vogliamo fiorire.
Incontro a
te.

Noi un Nulla
fummo, siamo, resteremo
fiorendo:
la rosa del Nulla,
la rosa di Nessuno.

Con
lo stimma anima-chiara,
lo stame ciel-deserto,
la corona rossa
per la parola di porpora
che noi cantammo al di sopra,
ben al di sopra
della spina.

Dello stesso autore:
Fuga di morte
La morte è un fiore
Ritratto di un’ombra

La morte è un fiore

La morte è un fiore
(Paul Celan Cernăuţi, Ucraina 23/11/1920 – Parigi, Francia 20/4/1970)

La morte è un fiore che una sola volta
fiorisce
ma fiorisce come nient’altro fiorisce
fiorisce appena lo vuole,
non fiorisce nel tempo,
essa viene, una grande falena
che adorna steli cedevoli
tu lasciami essere uno stelo
così forte che la rallegri.