Chi sono io?

Chi sono io?
(Nika Turbina Yalta, Ucraina 17/12/1974 – Mosca, Russia 11/5/2002)

Di chi gli occhi quando guardo nel mondo,
di Amici, Familiari, Belve, Alberi ed Uccelli?
Di chi le labbra per bere rugiada
alla foglia che cade lungo la strada?

Di chi le braccia per stringere
in bilico il mondo, indifeso?
La voce si perde tra quelle di boschi,
campi e tempeste di neve,
piogge forti e la notte.

Chi sono in tutto questo io?
Dove andare in cerca
di me, come dare risposta a tutte
queste voci in natura?

Della stessa autrice:
Siete capaci di ascoltare la pioggia con le dita
Sono pesi queste mie poesie

Siete capaci di ascoltare la pioggia con le dita

Siete capaci di ascoltare la pioggia con le dita
(Nika Turbina Yalta, Ucraina 17/12/1974 – Mosca, Russia 11/5/2002)

Siete capaci di ascoltare la pioggia con le dita?
È semplice!
Toccate con la mano la corteccia di un albero,
fremerà sotto le vostre dita,
come un cavallo bagnato.
Toccate con la mano
il vetro della finestra di notte.
Sentite?
Teme la pioggia,
ma dalle umide gocce
deve proteggermi
e io attraverso il vetro
le gocce accarezzerò con le dita.
Pioggia!
Porta!
Ascolta, porta,
lasciami uscire!
La strada risuona tutta di ruscelli.
Voglio sentire la pioggia con le dita
per poter dopo scrivere la musica.