La vendetta

La vendetta
(
Nelo Risi Milano il 21/4/1920 – Roma 17/9/2015)

A compierla domanda fatica
buona pratica e usura, con tutto
che uno si dedica
magari in privato magari alla cieca
con appena uno sguardo in tralìce
per vedere se cresce (vien su
così aspra) e poi sotto di lima
di puntello di leva, con tutto che uno
la cova di notte – vero inno nel buio
(nel buio dell’altro) all’insaputa –
che uno ci sbava per metterla a punto
e quando scatta: allora è vendetta.

(Da: Pensieri elementari)

Dello stesso autore: “Questo è il Momento” mi son dettoSe…TelegiornaleTi raccontoTransito

“Questo è il Momento” mi son detto

“Questo è il Momento” mi son detto
(
Nelo Risi Milano il 21/4/1920 – Roma 17/9/2015)

“Questo è il Momento” mi son detto
in un attimo niente più freddo
più nessuno intorno, la natura
una verde camera da letto, forte
delle stesse cose che io voglio
sento l’abbraccio a tondo ma se sono
respinto, senza uno sguardo senza
una parola si ricompone se ne va
nel buio
   – era il mio momento, non il suo.

Dello stesso autore: Se…TelegiornaleTi raccontoTransito

Se…

Se…
(
Nelo Risi n. a Milano il 21/4/1920)

Se io mi mettessi a dipingere e tu a far versi
se tu traducessi in inglese la parola amore
se io disponessi i colori ad arte sentirei meno male
se m’ammantassi d’orgoglio in pubblico
se tu evitassi la competizione dei sessi
se tu sapessi ascoltare il silenzio
se io rispondessi al tuo "parlami parlami"
se io avessi il gusto elisabettiano del dramma
se tu avessi più gusto per l’ironia
se tu smettessi di dipingere e io di museggiare
se i miei atti fossero bancari
se le tue azioni crollassero in borsa
se praticassimo una sola lingua invece d’un gergo infernale
se ricominciassimo a vivere come due persone di cuore
se cacciassimo di casa parenti e conoscenti
se io non dormissi quando tu sei desta o viceversa
se cercassimo oltre l’amplesso di conoscerci meglio
se io non fossi così stupidamente paterno
se io leggessi fino in fondo le tue lettere definitive
se tu fossi meno assente e io meno in viaggio
se tu adottassi un bambino invece di tre gatti siamesi…

Dello stesso autore: TelegiornaleTi raccontoTransito

Telegiornale

Telegiornale
(Nelo Risi n. a Milano il 21/4/1920)

Stando nel cerchio d’ombra
Come selvaggi intorno al fuoco
Bonariamente entra in famiglia
Qualche immagine di sterminio.
Così ogni sera, si teorizza
La violenza della storia