Presenza

Presenza (Mário Quintana Alegrete, Brasile 30/7/1906 – Porto Alegre, Brasile 5/5/1994) Bisogna che la nostalgia disegni i tuoi lineamenti perfetti, il tuo profilo esatto e che appena, lievemente, il vento delle ore ponga un fremito nei tuoi capelli… Bisogna che la tua assenza esali nell’aria un profumo sottile di trifoglio calpestato, di foglie di rosmarino […]

Alla fine scoprirai

Alla fine scoprirai (Mário Quintana Alegrete, Brasile 30/7/1906 – Porto Alegre, Brasile 5/5/1994) Alla fine scoprirai che le cose più leggere son le uniche che il vento non è riuscito a portar via un ritornello antico una carezza al momento giusto lo sfogliare un libro di poesie l’odore stesso che aveva un giorno il vento. […]

Al cimitero

Al cimitero (Mário Quintana Alegrete, Brasile 30/7/1906 – Porto Alegre, Brasile 5/5/1994) Sulla stessa pietra si trovano, secondo la tradizione popolare, una stella per quando si nasce, una croce per quando si muore. Ma quanti qui riposano devono correggerci così: “Mettetemi una croce all’inizio e la luce della stella alla fine!” Dello stesso autore: Ho […]

La strada

La strada (Mário Quintana Alegrete, Brasile 30/7/1906 – Porto Alegre, Brasile 5/5/1994) La strada è un fiume di passi e di voci, un terribile fiume che mi porta, ma sono solo, come si è nell’infanzia… o quando la morte si va avvicinando… Nell’aria, ora, che distante aroma? Certo senza saperlo ti ho pensata… E una […]

Ho scritto una poesia triste

Ho scritto una poesia triste (Mário Quintana Alegrete, Brasile 30/7/1906 – Porto Alegre, Brasile 5/5/1994) Ho scritto un poema triste E bello, soltanto per la sua tristezza. Non è da te che viene la tristezza Ma dal mutare del Tempo. Che ora ci porta speranze Ora ci dà incertezza… E non importa, al vecchio Tempo, […]

Vai alla barra degli strumenti