Quante volte ancora


Quante volte ancora

(Mario Novaro Diano Marina, IM 25/9/1868 – Ponti di Nava, CN 9/8/1944)

Questi pini
questi cipressi
e le rose come sangue rosse
quante volte ancora
quando io più non sia
stupita guarderà la luna
mute cennando guarderanno le stelle
sul colle che solo
restava con me
nel silenzio notturno
a meditare!

(Da: Murmuri ed Echi)