Ti amo perché si…

Ti amo perché si…
(Maria Mercè Marçal Ivars d’Urgell, Spagna 13/11/1952 – Barcellona, Spagna 5/7/1998)

   Mano ai remi, ché ho stirpe vagabonda!
                            J. V. FOIX

Ti amo perché sì. Perché il corpo è tiranno.
Perché con gran rumore uscisti dalle onde.
Perché del brullo bosco copristi il tuo capanno
senz’usci o chiavistelli, nel delirio di fronde.
Perché voglio e mi succhia il germe del furore.
Perché l’amor, mietuto, nel mio letto è granato.
Perché porto l’anelito dello scorpione in cuore
che causa la salsedine e il golfo fa increspato.
Perché son troppo fragile per innalzare un muro
alla marea viva che cieca mi sovrasta.
Perché son troppo forte per cedere a un futuro
che segnò, senza me, la pagliuzza nefasta.
Perché non ha né pace né tregua l’acqua fonda
e forte mi decanta di stirpe vagabonda.

Della stessa autrice: Apparecchiare e sparecchiare la tavola