Sono un nero Pierrot

Sono un nero Pierrot
(
Langston Hughes Joplin, Missouri, USA 1/2/1902 – New York, USA 22/5/1967)

Sono un nero Pierrot:
lei non mi amava,
così io mi tuffai dentro la notte,
e la notte era nera, anche la notte.

Sono un nero Pierrot:
lei non mi amava,
così io piansi fin quando fu l’alba
e insanguinò le colline ad oriente
e il cuore, anche il mio cuore sanguinava.

Sono un nero Pierrot:
lei non mi amava,
così con l’anima un tempo a colori
come un pallone sgonfiato grinzosa,
me ne andai via nella mattina in cerca
d’un altro amore bruno.

Dello stesso autore: Bene, figliolo, te lo diròDeiIo pureLibertàSogni

Dei

Dei
(
Langston Hughes Joplin, Missouri, USA 1/2/1902 – New York, USA 22/5/1967)

I dei d’avorio,
e i dei d’ebano,
e i dei di giada e diamante,
siedono silenziosamente sulle mensole del tempio
mentre la gente
è impaurita.

Tuttavia i dei d’avorio
e i dei d’ebano
e i dei di giada-diamante
sono soltanto stupidi fantocci
che la gente stessa
ha fatto.

Bene, figliolo, te lo dirò…

Bene, figliolo, te lo dirò…

(Langston Hughes Joplin, Missouri, USA 1/2/1902 – New York, USA 22/5/1967)
 

Bene, figliolo, te lo dirò:
la vita per me non è stata una scala di cristallo.
Ci furono chiodi
e schegge
ed assi sconnesse,
e tratti senza tappeti sul pavimento
nudi.

Ma per tutto il tempo
seguitai a salire
e raggiunsi pianerottoli,
e voltai angoli
e qualche volta camminai nel buio
dove non v’è spiraglio di luce.

Così, ragazzo, non tornare indietro.
Non fermarti sui gradini
perché trovi ardua l’ascesa.
Non cadere ora
perché io vado avanti, amor mio,
continuo a salire
e la vita per me non è stata una scala di cristallo.

Io pure

Io pure

(Langston Hughes Joplin, Missouri, USA 1/2/1902 – New York, USA 22/5/1967)
 

Io pure canto l’America.
Sono il fratello più scuro.
Loro mi spediscono a mangiare in cucina
quando ci sono gli ospiti,
ma io me la rido,
e mangio con gusto,
e mi irrobustisco.

Domani,
io sarò seduto a tavola
quando ci saranno ospiti.
Nessuno si azzarderà
a dirmi
«Vattene a mangiare in cucina»
Allora.

E per di più,
si accorgeranno di come sono bello
e si vergogneranno –
Io pure sono l’America.

 

Grazie a giovanotta per avermela mandata

Sogni

Sogni

(Langston Hughes Joplin, Missouri, USA 1/2/1902 – New York, USA 22/5/1967)
 

Tenetevi stretti ai sogni
perché se i sogni muoiono
la vita è un uccello con le ali spezzate
che non può volare.

Tenetevi stretti ai sogni
perché quando i sogni se ne vanno
la vita è un campo arido
gelato dalla neve.