Volo alto

Volo alto
(John Gillespie Magee Jr. Shanghai, Cina 9/6/1922 – Leasingham, Regno Unito 11/12/1941)

Mi sono sciolto dagli aspri legami terreni,
e ho danzato nei cieli su ali d’argento ebbre di gioia;
mi sono arrampicato verso il sole ed unito alle capriole
di nuvole tra squarci di sole – e ho fatto cose, centinaia

che tu non hai mai sognato – librando, svettando, in picchiata
lassù, nella luce silente del sole. E lì, fluttuando
sono andato a cercare l’urlo del vento e ho lanciato
l’aereo impaziente attraverso le altissime sale dell’aria.

Su, su, verso l’immenso blu delirante, infuocato
Ho superato vette sferzate dal vento con grazia leggera,
lassù, dove mai allodola, e persino aquila, hanno volato;

E, nell’attimo in cui con lo spirito sospeso, silenzioso,
calcavo l’alta inviolata santità dello spazio,
ho allungato la mano, e ho toccato il viso di Dio.