Se solo potessi

Se solo potessi
(Jim Morrison Melbourne, Florida, USA 8/12/1943 – Parigi, Francia 3/7/1971)

Se solo
potessi sentire
Il canto
dei passeri
& sentire l’infanzia
trascinarmi indietro di nuovo

Se solo potessi sentirmi
trascinare indietro
di nuovo
& sentirmi abbracciato
dalla realtà
di nuovo
Io morirei
Morirei felice

(Da: Tempesta elettrica – Poesie e scritti perduti)

Dello stesso autore: Attimo di libertàAutoascoltoDesiderio proibitoOssessioneSmetterò di amarti

Ossessione

Ossessione
(Jim Morrison Melbourne, Florida, USA 8/12/1943 – Parigi, Francia 3/7/1971)

Non riesco a liberarmi
del tuo fantasma.

Per quanto distolga lo sguardo
continuo a vederti.

Non posso spezzare
il legame che ci ha unito.

Per quanto non ascolti
continuo a sentire la tua voce.

La tua ombra discreta
mi accompagna dappertutto.

Il tuo morbo mi ha infettato
e per quanto abbia cura di me
non riesco a guarire.

(Da: Poesie apocrife)

Dello stesso autore: Attimo di libertàAutoascoltoDesiderio proibitoSmetterò di amarti

Autoascolto

Autoascolto
(Jim Morrison Melbourne, Florida, USA 8/12/1943 – Parigi, Francia 3/7/1971)

A volte indugio ascoltando
La macchina vitale che
Mi pulsa nel corpo:
Sento il battito cardiaco
Ritmare lievi colpi sordi,
Seguo il flusso sanguigno
Percependone il tepore,
Avverto il palpito delle
Viscere e il vellicare
Della peluria rada
e i guizzi muscolari
e la rigidità delle ossa.
Ogni volta l’auscultazione
Finisce con lo smarrimento
Nelle pozze dei pensieri,
Umori che come acque ferme
Mi ristagnano nel cervello.

Dello stesso autore: Desiderio proibitoSmetterò di amarti

Desiderio proibito

Desiderio proibito
(Jim Morrison Melbourne, Florida, USA 8/12/1943 – Parigi, Francia 3/7/1971)

In tutti i divieti c’è
una magica forza
che induce alla tentazione.
Il vietato è contagioso,
i desideri proibiti
si propagano in noi
come tormento perenne
infuriato dall’inibizione.
L’ubbidienza al tabù
presuppone la rinuncia,
perché tutti i divieti
sono menomazioni che
nascondono desideri.
Così la tentazione
cresce a dismisura nella
prigione dell’inconscio.

Smetterò di amarti

Smetterò di amarti
(Jim Morrison Melbourne, Florida, USA 8/12/1943 – Parigi, Francia 3/7/1971)

Smetterò di amarti
solo quando un pittore sordo
riuscirà a dipingere il rumore di un petalo di rosa
cadere su un pavimento di cristallo
di un castello mai esistito.