Salvezza

Salvezza (Guido Gozzano Torino 19/12/1883 – Torino 9/8/1916) Vivere cinque ore? Vivere cinque età?… Benedetto il sopore che m’addormenterà… Ho goduto il risveglio dell’anima leggiera: meglio dormire, meglio prima della mia sera. Poi che non ha ritorno il riso mattutino. La bellezza del giorno è tutta nel mattino. (Da: I Colloqui) Dello stesso autore: Ad […]

La Befana

La Befana (Guido Gozzano Torino 19/12/1883 – Torino 9/8/1916) Discesi dal lettino son là presso il camino, grandi occhi estasiati, i bimbi affaccendati a metter la scarpetta che invita la Vecchietta a portar chicche e doni per tutti i bimbi buoni. Ognun, chiudendo gli occhi, sogna dolci e balocchi; e Dori, il più piccino, accosta […]

Parabola

Parabola (Guido Gozzano Torino 19/12/1883 – Torino 9/8/1916) Il bimbo guarda fra le dieci dita la bella mela che vi tiene stretta; e indugia – tanto è lucida e perfetta – a dar coi denti quella gran ferita. Ma dato il morso primo ecco s’’affretta: e quel che morde par cosa scipita per l’’occhio intento […]

Ad un’ignota

Ad un’ignota (Guido Gozzano Torino 19/12/1883 – Torino 9/8/1916) Tutto ignoro di te: nome, cognome, l’occhio, il sorriso, la parola, il gesto; e sapere non voglio, e non ho chiesto il colore nemmen delle tue chiome. Ma so che vivi nel silenzio; come care ti sono le mie rime: questo ti fa sorella nel mio […]

Cocotte

Cocotte (Guido Gozzano Torino 19/12/1883 – Torino 9/8/1916) Ho rivisto il giardino, il giardinetto contiguo, le palme del viale, la cancellata rozza dalla quale mi protese la mano ed il confetto… “Piccolino, che fai solo soletto?” “Sto giocando al Diluvio Universale” Accennai gli strumenti, le bizzarre cose che modellavo nella sabbia, ed ella si chinò […]

Totò Merùmeni

Totò Merùmeni (Guido Gozzano Torino 19/12/1883 – Torino 9/8/1916) I. Col suo giardino incolto, le sale vaste, i bei balconi secentisti guarniti di verzura, la villa sembra tolta da certi versi miei, sembra la villa-tipo, del Libro di Lettura… Pensa migliori giorni la villa triste, pensa gaie brigate sotto gli alberi centenari, banchetti illustri nella […]

Pasqua

Pasqua (Guido Gozzano Torino 19/12/1883 – Torino 9/8/1916) A festoni la grigia parietaria come una bimba gracile s’affaccia ai muri della casa centenaria. Il ciel di pioggia è tutto una minaccia sul bosco triste, ché lo intrica il rovo spietatamente, con tenaci braccia. Quand’ecco dai pollai sereno e nuovo il richiamo di Pasqua empie la […]

Le golose

Le golose (Guido Gozzano Torino 19/12/1883 – Torino 9/8/1916) Io sono innamorato di tutte le signore che mangiano le paste nelle confetterie. Signore e signorine – le dita senza guanto – scelgon la pasta. Quanto ritornano bambine! Perché nïun le veda, volgon le spalle, in fretta, sollevan la veletta, divorano la preda. C’è quella che […]

Vai alla barra degli strumenti