Ho venticinque anni

Ho venticinque anni (Gregory Corso New York, Usa 26/3/1930 – Minneapolis, Usa 17/1/2001) Con un amore un delirio per Shelley Chatterton Rimbaud e l’affamato guaito della mia gioventù si è propagato da orecchio a orecchio: IO ODIO I VECCHI SIGNORPOETI! Specialmente i vecchi signorpoeti che ritrattano che consultano altri vecchi signorpoeti che esprimono la loro […]

Poesia della bambola

Poesia della bambola (Gregory Corso New York, Usa 26/3/1930 – Minneapolis, Usa 17/1/2001) La favorita tra le bambole sa quanto fa male l’addio di un bimbo. Sepolta nella culla muore per sempre in soffitta. Si sfrangiano i colori di caramella i calzoni lunghi ci portano lontano e sulla mano del bimbo crescono peli. Matite rosicate […]

Matrimonio

Matrimonio (Gregory Corso New York, Usa 26/3/1930 – Minneapolis, Usa 17/1/2001) Devo sposarmi? Devo essere buono? Far colpo vestito di velluto e cappuccio da Faust sulla ragazza che abita accanto? Portarla al cimitero invece che al cinema dirle tutto sui lupi mannari vasche da bagno e clarinetti biforcuti poi desiderarla e baciarla e tutti i […]

…se fossi un giovane berlinese

…se fossi un giovane berlinese (Gregory Corso New York, Usa 26/3/1930 – Minneapolis, Usa 17/1/2001) In tutto questo costruire se io fossi un giovane berlinese che cerco casa mia frugando le macerie mentre il nonno rincolla il suo dondolo padre e madre morti col vescovo di Berlino seduto nella sua cattedrale bombardata la testa bombardata […]

Vai alla barra degli strumenti