Mai davvero felice

Mai davvero felice (Giovanni Raboni Milano 22/1/1932 – Parma 16/9/2004) Mai davvero felice e mai del tutto infelice – oh, l’ho capito – e mi regolo. Ma pensare la gioia, almeno quello: pensarla. E qualche volta, senza farsi troppe idee, senza montarsi la testa, annusarla, sfiorarla con le dita, come se fosse (non lo è?) […]

Canzonette mortali

Canzonette mortali (Giovanni Raboni Milano 22/1/1932 – Parma 16/9/2004) Io che ho sempre adorato le spoglie del futuro e solo del futuro, di nient’altro ho qualche volta nostalgia ricordo adesso con spavento quando alle mie carezze smetterai di bagnarti, quando dal mio piacere sarai divisa e forse per bellezza d’essere tanto amata o per dolcezza […]

Dolore

Dolore (Giovanni Raboni Milano 22/1/1932 – Parma 16/9/2004) Tu e le tue fissazioni! Mi vien voglia di rinfacciarti le mie piaghe, quelle sì cancrenose, immedicabili… Ma no, sbaglio. Non io, tu sei l’erede d’una sacra penuria, te e i tuoi da sempre ha saccheggiato il cielo. C’è più tristezza nel tuo lutto per un gioco […]

O forse la felicità

O forse la felicità (Giovanni Raboni Milano 22/1/1932 – Parma 16/9/2004) O forse la felicità è solo degli altri, d’un altro tempo, d’un’altra vita e a noi non è possibile che recitarla come viene viene, a soggetto, ostinandoci a inseguire la parte di noi stessi in un vecchio bizzarro canovaccio senza capo né coda… Dello […]

Chi parla ha da dire

Chi parla ha da dire (Giovanni Raboni Milano 22/1/1932 – Parma 16/9/2004) Chi parla ha da dire le cose che dice e forse no o forse altre. Ma è un fatto che chi tace lascia che tutto gli succeda e quel ch’è peggio lascia che quello che hanno fatto a lui lo facciano a qualcun […]

Maggio 1992

Maggio 1992 (Giovanni Raboni Milano 22/1/1932 – Parma 16/9/2004) 23/5/1992 – Strage di Capaci Che male t’abbiamo fatto, che pena vuoi che scontiamo per appartenerti come cellule a un cancro, come inerti petali di rosa a una rosa piena di spine? Sanguinosamente, oscena mia patria, procuri indizi, reperti di archeologia criminale agli esperti d’altri millenni, […]

E per tutto il resto

E per tutto il resto (Giovanni Raboni Milano, 22/1/1932 – Parma, 16/9/2004)   E per tutto il resto, per quello che in tutto questo tempo ho sprecato o frainteso, per l'amore preso e non dato, avuto e non ridato nella mia ingloriosa carriera di marito, di padre e di fratello ci sarà giustizia, là, un […]

Creditori

Creditori (Giovanni Raboni Milano, 22/1/1932 – Parma, 16/9/2004) Cerchiamo di parlare in due minuti, mentre qualcuno aggiusta le tende alle finestre e gli amici sono già per le scale. Sempre c’è poco tempo quando dobbiamo fare i conti con i morti. E così dico a mia madre di aver pazienza – a lei che vicina […]

Vai alla barra degli strumenti