Le assassinate

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne Le assassinate (Gioconda Belli n. a Managua, Nicaragua il 9/12/1948) Il minuscolo piede della donna Fuoriesce da sotto il lenzuolo Bello il piede, delicato. Di certo gli piacerebbe andare con le unghie dipinte Indossare scarpe alte ed eleganti. L’altro piede conserva, tuttavia, Il sandalo del quotidiano, da lavoro. […]

E…

E… (Gioconda Belli n. a Managua, Nicaragua il 9/12/1948) E va nascendo il pretesto per dire il tuo nome nella notte impregnata tenera e umida come il fiore dai grandi occhi aperti e dai petali palpitanti in cui mi sono immersa nel sonno più profondo, per disegnare il tuo nome in tutti gli angoli in […]

Nella dolente solitudine della domenica

Nella dolente solitudine della domenica (Gioconda Belli n. a Managua, Nicaragua il 9/12/1948) Sono qui, nuda, sulle lenzuola solitarie di questo letto dove ti desidero. Vedo il mio corpo, liscio e rosato nello specchio, il mio corpo che fu avido territorio dei tuoi baci, questo corpo pieno di ricordi della tua passione straripante sul quale […]

Non si sceglie

Non si sceglie (Gioconda Belli n. a Managua, Nicaragua il 9/12/1948) Non si sceglie il paese dove si nasce; ma si ama il paese dove si è nati. Non si sceglie il tempo per venire al mondo ma bisogna lasciare un segno nel proprio tempo. Nessuno può sfuggire alle proprie responsabilità. Nessuno può tapparsi gli […]

Io sono la tua indomita gazzella

Io sono la tua indomita gazzella (Gioconda Belli n. a Managua, Nicaragua il 9/12/1948) Io sono la tua indomita gazzella, il tuono che rompe la luce sul tuo petto Io sono il vento sfrenato sulla montagna e il fulgore intenso del fuoco dell’ocote. Io scaldo le tue notti, accendendo vulcani nelle mie mani, bagnandoti gli […]

Le profezie raccontano

Le profezie raccontano (Gioconda Belli n. a Managua, Nicaragua il 9/12/1948) Tutte le profezie raccontano che l’uomo creerà la propria distruzione. Ma i secoli e la vita che sempre si rinnova hanno anche generato una stirpe di amatori e sognatori; uomini e donne che non sognano la distruzione del mondo, ma la costruzione di un […]

E Dio mi fece donna

 Le poesie delle donne E Dio mi fece donna (Gioconda Belli n. a Managua, Nicaragua il 9/12/1948) E Dio mi fece donna, con capelli lunghi, occhi, naso e bocca di donna. Con curve e pieghe e dolci avvallamenti e mi ha scavato dentro, mi ha reso fabbrica di esseri umani. Ha intessuto delicatamente i miei […]

Voglio uno sciopero dove incontrarci tutti

Voglio uno sciopero dove incontrarci tutti (Gioconda Belli n. a Managua, Nicaragua il 9/12/1948) Uno sciopero di braccia, di gambe, di capelli, uno sciopero che nasca in ogni corpo. Voglio uno sciopero di operai, di colombe di autisti, di fiori di tecnici, di bambini di medici, di donne. Voglio un grande sciopero, che arrivi sino […]

Vai alla barra degli strumenti