Il male della luna

Il male della luna
(Gesualdo Bufalino Comiso, RG 15/11/1920 – Comiso, RG 14/6/1996)

Non so se fu malocchio
che mi sciolse i ginocchi,
malocchio di mezzogiorno.

Non so se fu scorpione
che mi punse il tallone,
scorpione di pozzo rotondo.

Non so se fosti tu,
con uno spillo nel pugno
e con le labbra d’aceto.

Io non so nulla più,
ho il male della luna,
e non m’aiuta nessuno.

(da: L’amaro miele – Einaudi 1996)

Risarcimento

Risarcimento
(Gesualdo Bufalino Comiso, RG 15/11/1920 – Comiso, RG 14/6/1996)

La vita non sempre fa male.
Può stracciarti le vele rubarti il timone,
ammazzarti i compagni ad uno ad uno,
giocare ai quattro venti con la tua zattera,
salarti, seccarti il cuore
come la magra galletta che ti rimane,
per regalarti nell’ora dell’ultimo naufragio
sulle tue vergogna di vecchio
i grandi occhi, il radioso
innamorato stupore di Nausicaa

(da “Il malpensante”, 1987)