Sulla terra

Sulla terra (Forough Farrokhzad Teheran, Iran 5/1/1935 – Tafresh, Iran 13/2/1967) Non ho mai sperato diventar stella nel miraggio celeste. Non ho sperato, come un’anima eletta, accompagnare angeli silenziosi. Non mi sono mai separata dalla terra, non ho mai incontrato una stella. Sono in piedi, sulla terra. Il mio corpo: uno stelo d’erba che, per […]

Rinascita

Rinascita (Forough Farrokhzad Teheran, Iran 5/1/1935 – Tafresh, Iran 13/2/1967) La vita è forse la lunga via percorsa ogni giorno da una donna che tiene stretta a se una borsetta La vita è forse la fune con la quale un uomo si è appeso a un ramo La vita è forse un bambino che torna […]

Il vento ci porterà via

Il vento ci porterà via (Forough Farrokhzad Teheran, Iran 5/1/1935 – Tafresh, Iran 13/2/1967) Nella mia fuggente notte, ahimè! Il vento dà udienza alle foglie degli alberi. Nella mia fuggente notte incombe l’angoscia della desolazione. Ascolta, Odi il respiro delle tenebre? A questa esultanza io mi sento aliena, La disperazione mi è propria. Ascolta, Odi […]

Peccato

Peccato (Forough Farrokhzad Teheran, Iran 5/1/1935 – Tafresh, Iran 13/2/1967) Peccai un peccato pieno di piacere, In un abbraccio che era caldo e ardente. Peccai tra braccia Che erano roventi, assetate di vendetta e come ferro. In quel luogo solitario, buio e silenzioso, Guardai i suoi occhi pieni di segreti. Ansimante, il mio cuore trasalì […]

Vai alla barra degli strumenti