Avevamo studiato per l’aldilà

Avevamo studiato per l’aldilà (Eugenio Montale Genova 12/10/1896 – Milano 12/9/1981 – Premio Nobel per la letteratura 1975) Avevamo studiato per l’aldilà un fischio, un segno di riconoscimento. Mi provo a modularlo nella speranza che tutti siamo già morti senza saperlo. (Da: Satura) Dello stesso autore: Ascoltare… – Casa sul mare – Chissà se un […]

Riviere

Riviere (Eugenio Montale Genova 12/10/1896 – Milano 12/9/1981 – Premio Nobel per la letteratura 1975) Riviere, bastano pochi stocchi d’erbaspada penduli da un ciglione sul delirio del mare, o due camelie pallide nei giardini deserti, e un eucalipto biondo che si tuffi tra frusci e pazzi voli nella luce; ed ecco che in un attimo […]

Chissà se un giorno butteremo le maschere

Chissà se un giorno butteremo le maschere (Eugenio Montale Genova 12/10/1896 – Milano 12/9/1981 – Premio Nobel per la letteratura 1975) Chissà se un giorno butteremo le maschere che portiamo sul volto senza saperlo. Per questo è tanto difficile identificare gli uomini che incontriamo. Forse fra i tanti, fra i milioni c’è quello in cui […]

Lo spettacolo

Lo spettacolo (Eugenio Montale Genova 12/10/1896 – Milano 12/9/1981 – Premio Nobel per la letteratura 1975) Il suggeritore giù nella sua nicchia s’impappinò di certo in qualche battuta e l’Autore era in viaggio e non si curava dell’ultimo copione contestato sin da allora e da chi? Resta un problema. Se si trattò di un fiasco […]

L’’alluvione ha sommerso il pack dei mobili

 50º Anniversario dell’alluvione di Firenze 4/11/1966 – 4/11/2016 L’alluvione ha sommerso il pack dei mobili (Eugenio Montale Genova 12/10/1896 – Milano 12/9/1981 – Premio Nobel per la letteratura 1975) L’’alluvione ha sommerso il pack dei mobili, delle carte, dei quadri che stipavano un sotterraneo chiuso a doppio lucchetto. Forse hanno ciecamente lottato i marocchini rossi, […]

Meriggiare pallido e assorto

Meriggiare pallido e assorto (Eugenio Montale Genova 12/10/1896 – Milano 12/9/1981 – Premio Nobel per la letteratura 1975) Meriggiare pallido e assorto presso un rovente muro d’orto, ascoltare tra i pruni e gli sterpi schiocchi di merli, frusci di serpi. Nelle crepe del suolo o su la veccia spiar le file di rosse formiche ch’ora […]

Felicità raggiunta

   20/3/2016 – Giornata internazionale della felicità Felicità raggiunta (Eugenio Montale Genova 12/10/1896 – Milano 12/9/1981 – Premio Nobel per la letteratura 1975) Felicità raggiunta, si cammina per te sul fil di lama. Agli occhi sei barlume che vacilla, al piede teso ghiaccio che s’incrina; e dunque non ti tocchi chi più t’ama. Se giungi […]

Spesso il male di vivere

Spesso il male di vivere (Eugenio Montale Genova 12/10/1896 – Milano 12/9/1981 – Premio Nobel per la letteratura 1975) Spesso il male di vivere ho incontrato: era il rivo strozzato che gorgoglia, era l’incartocciarsi della foglia riarsa, era il cavallo stramazzato. Bene non seppi; fuori del prodigio che schiude la divina Indifferenza: era la statua […]

Con astuzia

Con astuzia (Eugenio Montale Genova 12/10/1896 – Milano 12/9/1981 – Premio Nobel per la letteratura 1975) Con astuzia, uscendo dalle fauci di Mongibello o da dentiere di ghiaccio rivelavi incredibili agnizioni. Se ne avvide Mangàno, il buon cerusico, quando, disoccultato, fu il randello delle camicie nere e ne sorrise. Così eri: anche sul ciglio del […]

Vai alla barra degli strumenti