Solo andata

GIORNATA NAZIONALE IN MEMORIA DELLE VITTIME DELL’IMMIGRAZIONE (Il 3 ottobre è stato scelto dal Parlamento Italiano in quanto è il giorno in cui sono morti nel 2013, 368 migranti annegati nel naufragio al largo di Lampedusa) Solo andata (Erri De Luca n. a Napoli il 20/5/1950) Siamo gli innumerevoli raddoppia ogni casella di scacchiera lastrichiamo […]

Trentuno dicembre

Trentuno dicembre (Erri De Luca n. a Napoli il 20/5/1950) Lascio il sudore starsene seccato sulla pelle non mi lavo, quest’ultimo dell’anno. Va bene sulla fronte la mano che fa attrito sul sale, stropiccia rughe e cala sopra gli occhi. Aspettavo qualcuno per stasera? Non ricordo, a lavarmi rinuncio, l’ultimo dell’anno l’acqua del pozzo è […]

Istanbul

28-30 maggio 2013 Battaglia di Taksim Gezi Park ad Istambul Istanbul (Erri De Luca n. a Napoli il 20/5/1950) La battaglia d’Istanbul in difesa di seicento alberi, novecento arresti, mille feriti, quattro accecati per sempre, la battaglia d’Istanbul è per gli innamorati a passeggio sui viali, per i pensionati, per i cani, per le radici, […]

Tempo di pedoni

 Giornata Internazionale della Pace Tempo di pedoni (Erri De Luca n. a Napoli il 20/5/1950) Cadono torri, piovono missili-alfieri Sulle citta’ e sui campi piu’ magri del pianeta. I pezzi grossi della scacchiera chiamano: “Chi ci ama, ci segua”, i vassalli si accodano. E’ tempo di pedoni, maggioranza dei pezzi. La via Perugia-Assisi non arriva […]

Prontuario per il brindisi di capodanno

Prontuario per il brindisi di capodanno (Erri De Luca n. a Napoli il 20/5/1950) Bevo a chi è di turno, in treno, in ospedale, cucina, albergo, radio, fonderia, in mare, su un aereo, in autostrada, a chi scavalca questa notte senza un saluto, bevo alla luna prossima, alla ragazza incinta, a chi fa una promessa, […]

Sei voci

Sei voci (Erri De Luca n. a Napoli il 20/5/1950) Non fu il mare a raccoglierci Noi raccogliemmo il mare a braccia aperte. Calati da altopiani incendiati da guerre e non dal sole, traversammo i deserti del Tropico del Cancro. Quando fu in vista il mare da un’altura Era linea d’arrivo, abbraccio di onde ai […]

Mare nostro

Giornata Mondiale del Rifugiato Mare nostro (Erri De Luca n. a Napoli il 20/5/1950) Mare nostro che non sei nei cieli e abbracci i confini dell’isola e del mondo, sia benedetto il tuo sale, sia benedetto il tuo fondale. Accoglie le gremite imbarcazioni senza una strada sopra le tue onde, i pescatori usciti nella notte, […]

Maniera

Maniera (Erri De Luca n. a Napoli il 20/5/1950) Accosto la fronte alla tua, si toccano, dico: “E’ una frontiera”. Fronte a fronte: frontiera, mio scherzo desolato, ci sorridi. Col naso ci riprovo, tocco il naso, per una tenerezza da canile: “E questa è una nasiera” dico per risentire casomai un secondo sorriso, che non […]

Il potere dichiara…

Il potere dichiara… (Erri De Luca n. a Napoli il 20/5/1950) Il potere dichiara che il giovane arrestato di nome Gesù figlio di Giuseppe è morto perché aveva le mani bucate e i piedi pure, considerato che faceva il falegname e maneggiando chiodi si procurava spesso degli incidenti sul lavoro. Perché parlava in pubblico e […]

Figli dell’orizzonte

Giornata Mondiale del Rifugiato Figli dell’orizzonte (Erri De Luca n. a Napoli il 20/5/1950) Non fu il mare a raccoglierci, noi raccogliemmo il mare a braccia aperte. Il mare non è un fiume che sa il viaggio, è acqua selvatica. Siamo gli innumerevoli – raddoppia ogni casella di scacchiera – lastrichiamo di corpi il vostro […]

Vai alla barra degli strumenti