‘O mare

‘O mare (Eduardo De Filippo Napoli 24/5/1900 – Roma 31/10/1984) ” ‘O mare fa paura” Accussì dice ‘a ggente guardanno ‘o mare calmo, calmo cumme na tavula. E dice ‘o stesso pure dint’ ‘e gghiurnate ‘e vierno quanno ‘o mare s’aiza, e l’onne saglieno primm’ a palazz’ ‘e casa e pò a muntagne. Vergine santa… […]

E’ notte

E’ notte (Eduardo De Filippo 1900-1984) Tutt’è silenzio dint’a sta nuttata nun se sente nu passo ‘e cammenà. Nu ventariello tutta na serata pare ca me vuleva accarezzà. E finalmente chiagno! Tu non vide, tu staje luntano, comme ‘o può ‘vedè? Però t’ ‘o ddico pecchè tu me cride e si me cride, chiagne nzieme […]

‘O culore d’e pparole

‘O culore d’e pparole (Il colore delle parole) (Eduardo De Filippo 1900-1984)     Quant’è bello ‘o culore d’e pparole e che festa addiventa nu foglietto, nu piezzo ‘e carta – nu’ importa si è stracciato e po’ azzeccato – e si è tutto ngialluto p’ ‘a vecchiaia, che fa? che te ne mporta? Addeventa […]

Vai alla barra degli strumenti