Calma calma!

  Addio a Dario Fo

Calma calma!
(
Dario Fo Sangiano, VA il 24/3/1926 – Milano 13/10/2016 – Premio Nobel per la letteratura 1997)

Calma, calma! Avete ragione,
forse abbiamo esagerato con l’egoismo;
ma da oggi siamo entrati in una nuova era:
quella del progresso!
Finora vi abbiamo sfruttati, abbiamo
vissuto della vostra fatica,
ma da oggi anche noi padroni
cominceremo a lavorare.

Non più parassiti ma dirigenti, imprenditori
tutti devono produrre, anche noi;
questa è la nuova svolta che si chiama:
industrializzazione!
Da paese povero che eravamo, anche noi,
grazie all’industria, diventeremo ricchi!
D’ora in poi sfrutteremo la macchina,
non l’uomo.
L’uomo, nel nuovo mondo progredito
dovrà solo governare la macchina,
dovrà farla produrre e le macchine faranno
altre macchine per l’uomo,
per la sua felicità.
Tutti proprietari e non tutti proletari,
tutti proprietari del proprio lavoro!
Vi faremo uscire dalla miseria
delle vostre campagne,
pardon, delle nostre campagne,
vi porteremo con noi in città,
vi daremo un tetto sotto cui lavorare
e ad ognuno una capanna,
meglio un capannone
e vi daremo una casa,
meglio un caseggiato
e vi faremo viaggiare,
conoscere il mondo,
vi faremo andare all’estero:
«Emigrare humanum est».

(Da: Ci ragiono e canto, 1966)

Dello stesso autore: Ho visto un reSeppelliamoci