Il pesce, si sa, comincia a puzzare dalla testa

  Addio ad Andrea Camilleri Il pesce, si sa, comincia a puzzare dalla testa (Andrea Camilleri n. Porto Empedocle, AG 6/9/1925 – Roma 17/7/2019) Il pesce, si sa, comincia a puzzare dalla testa. Oggi la testa del pesce è letteralmente fetida, ma la metà degli italiani s’inebria a quel fetore, se ne riempie i polmoni […]

Tempo

Tempo (Andrea Camilleri n. Porto Empedocle, AG 6/9/1925) I. Il picchio è tornato a battere come ogni anno sempre sulla stessa corteccia con un rumore di semi caduti per terra. Ora gli uomini vanno per vie traverse ignorano la strada dritta non sentono che qualcuno li chiama alle svolte. Il tempo è pesante come un […]

Ogni giorno in questa enorme Porta Portese

Ogni giorno in questa enorme Porta Portese (Andrea Camilleri n. Porto Empedocle, AG 6/9/1925) Ogni giorno in questa enorme Porta Portese che viene ancora per poco chiamata Italia, lui imperversa col suo: "Venghino, signori!" e spaccia toccasana truffaldini, elisir buoni per tutti i mali. S’affollano i creduloni, si contendono il rimedio miracoloso, l’aria fritta, il […]

Camilleri legge cinque poesie “incivili”

Camilleri legge cinque poesie “incivili” (Andrea Camilleri n. Porto Empedocle, AG 6/9/1925) Avrebbe voluto essere un pivot invece pare sia stato riformato alla visita di leva per non raggiunta statura minima. A nulla valgono i tacchetti rialzanti o le pedane a bella posta più alte o i servi che allato a lui si fanno più […]

Si prendano subito le impronte digitali…

Si prendano subito le impronte digitali… (Andrea Camilleri n. Porto Empedocle, AG 6/9/1925) Si prendano subito le impronte digitali dei bambini rom, ordina un paio di baffi sul nulla, e i baffi giurano che non è razzismo ma solo umana pietà verso i bimbi costretti a mendicare… che cuore che generosità… e mi tornano a […]

Vai alla barra degli strumenti