Il pulsare delle cose

Il pulsare delle cose (A'isha Arna'ut n. Damasco, Siria nel 1946, vive a Parigi) 1 I fulmini che balenano nel mio corpo non lasciano traccia nel tessuto della notte. Durante la discesa un gregge di pecore incrocia il mio cammino non lo seguo e attraverso gli orizzonti. 2 La nebbia sale lentamente per poi dileguarsi. […]

Il passaggio dei sensi

Il passaggio dei sensi (A'isha Arna'ut n. in Siria nel 1946) Dove finisce l'onda e dove inizia il mare? Dove finisce il corpo e dove iniza l'ombra? Dove finiscono le tenebre e dove iniza la luce? Le parole respirano fuori dalla loro cornice i sensi si increspano e si distendono simili a un oceano di […]

Silenziosamente ha vissuto

Silenziosamente ha vissuto (A’isha Arna’ut n. in Siria nel 1946)   1 Silenziosamente ha vissuto. Silenziosamente è morta. Vulva inutile dissero dopo aver saputo. Io sono caduta in ginocchio innanzi al suo cadavere le ho lacerato il sudario con le unghie ho scritto sulla sua tomba qualcosa. (Da: "Non ho peccato abbastanza", antologia di poetesse […]

Vai alla barra degli strumenti