Donna ascia

 Le poesie delle donne

Donna ascia
(Susana Chávez Ciudad Juárez, Messico 5/11/1974 – Ciudad Juárez, Messico 6/1/2011)

Donna
lontana,
improbabile
mascherata di ragione,
forza senza sangue.
Piccola incantatrice nata dalle sue tempie
che chiamano dubbio.
Profondità dell’intimo che non conosce maniere
accattivante con i suoi silenzi.
Atroce,
irresistibile, il desiderio di mordere la notte
che barcolla tra delusioni
impreziosita da racconti
immobile nella distanza.

Donna istante,
               ascia
che trascini,
che tagli lingue e le spargi
nella mano di Dio che si contorce dalle risate con te.

Fuggitiva dalla tua cattura andrò via
sapendo perfettamente
che sei invincibile.

(Traduzione di Valeria Campilongo)

Della stessa autrice: Madre invidiaRovineSangue nostro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti