Al crepuscolo

Al crepuscolo
(
Pär Fabian Lagerkvist Växjö, Svezia 23/5/1891 – Stoccolma, Svezia 11/7/1974 – Premio Nobel per la letteratura 1951)

È al crepuscolo che ci si isola,
alla caduta del sole.

È allora che si abbandona tutto.
Il pensiero si chiude nella sua tenda di ragnatela
e il cuore dimentica i motivi della sua angoscia.
Il viandante del deserto abbandona il suo campo,
che presto scomparirà sotto la sabbia
e prosegue il suo viaggio nella quiete della notte
guidato da enigmatiche stelle.

Dello stesso autore: Uno sconosciuto è il mio amico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti