L’amor mio è vestita di luce

L’amor mio è vestita di luce
(James Joyce Dublino, Irlanda 2/2/1882 – Zurigo, Svizzera 13/1/1941)

L’amor mio è vestita di luce
In mezzo ai meli
Dove i lieti vènti più bramano
Di correre insieme.

Là dove i vènti lieti restano un poco
A corteggiare le giovani foglie,
L’amor mio va lentamente, china
Alla propria ombra sull’erba;

Là, dove il cielo è una coppa azzurrina
Rovescia sulla terra ridente,
Va l’amor mio luminoso, sostenendo
Con garbo la veste.

Dello stesso autore: Amata, di quella sì dolce prigioniaCorde in terra e nell’ariaMareaTra, la tra, la!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti