Le violette di febbraio

Le violette di febbraio
(Alfonso Gatto Salerno 17/7/1909 – Capalbio, GR 8/3/1976)

D’un biancore di luce fatta neve
– la neve di febbraio – le violette
svegliano al verde la finestra lieve
che disegna sul poggio le casette

ad una ad una azzurre bianche rosa,
tintinnanti vetrine se alla soglia
batte i piedi un ragazzo, la vogliosa
testa arruffata al vento che l’imbroglia.

Si scopre dal suo ridere nei denti
l’acerba primavera che si scuote
e decide i colori: passa, senti,
la prima bicicletta dalle ruote

fruscianti sul ventaglio della neve.

(Da: Rime di viaggio per la terra dipinta, 1969)

Dello stesso autore: 25 APRILEA mio padreAi compagni d’ItaliaAmore della vitaCarri d’autunnoDentro l’amoreDomenica al crepuscoloFacciata natalizia napoletanaLa sorgenteNatale al Caffè FlorianPasseggiata fuori portaPer i compagni fucilati a Piazzale LoretoPlenilunioPoesia d’amoreQuando si nasce poeti…SeraSera d’estateSera d’ottobre a ViterboSera in ValtellinaSettembre a VeneziaSogno d’estateSorriderti…SottovoceVia Appia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti