Il razzismo

Il razzismo
(Pier Paolo Pasolini Bologna 5/3/1922 – Ostia, Roma 2/11/1975)

Il razzismo come cancro morale dell’uomo moderno,
e che, appunto come il cancro, ha infinite forme.
È l’odio che nasce dal conformismo,
dal culto della istruzione,
dalla prepotenza della maggioranza.
È l’odio per tutto ciò che è diverso,
per tutto ciò che non rientra nella norma,
e che quindi turba l’ordine borghese.
Guai a chi è diverso!
Questo il grido, la formula, lo slogan del mondo moderno.
Quindi odio contro i negri, i gialli, gli uomini di colore:
odio contro gli ebrei, odio contro i figli ribelli, odio contro i poeti.

(Da: La rabbia, 1962)

Dello stesso autore: Ad un PapaAlla bandiera rossaAlla mia nazioneE intanto era aprileIo soL’incantoLa Resistenza e la sua luceLo scandalo del contraddirmi…MarilynPadre nostro che sei nei CieliProfeziaSupplica a mia madreVittoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *