Staffetta partigiana

Staffetta partigiana (Tullia De Mayo Napoli 13/7/1922 – Cuorgné, TO 28/5/2001) Lidia non pianse oppose il suo silenzio come sfida all’oltraggio, mentre corpo e mente erano tutto un grido e il cuore invocava con ansia la morte. Della stessa autrice: Reliquiario – Rullano i tamburi

avvenimento

avvenimento (Ernst Jandl Vienna, Austria 1/8/1925 – Vienna, Austria 9/6/2000) cinque decenni vissuti e niente da riferire rintanarsi a tavola quando un giovane racconta e racconta Dello stesso autore: L’orizzonte – Sentenza

Cose piccole

Cose piccole (Paola Malavasi Viterbo 1965 – Venezia 18/9/2005) Nel novero delle cose piccole metterei la piantina che ho comprato al mercato. Estati che valgono una vita e torte di compleanno tonde come la solitudine. Nel novero dei minimi particolari ci sono la foglia che è spuntata ieri e il momento in cui dalle mie […]

Sei molto diverso dagli altri

Ciliegia rossa su piastrelle bianche, strofa 98 (Maram al-Masri n. a Latakia, Siria il 2/8/1962) Sei molto diverso dagli altri. Il tuo segno distintivo: il mio bacio sulla tua bocca. (Da: “Non ho peccato abbastanza”, antologia di poetesse arabe contemporanee) Della stessa autrice: Abbiamo visi – Ho faticato molto – I figli della libertà – […]

L’orologio

L’orologio (Charles Baudelaire Parigi, Francia 9/4/1821 – Parigi, Francia 31/8/1867) L’orologio, il dio sinistro, spaventoso e impassibile, ci minaccia col dito e dice: Ricordati! I Dolori vibranti si pianteranno nel tuo cuore pieno di sgomento come in un bersaglio; il Piacere vaporoso fuggirà nell’orizzonte come silfide in fondo al retroscena; ogni istante ti divora un […]

Petali all’alba

Petali all’alba (Eugenio Montejo Caracas, Venezuela 19/10/1938 – Valencia, Venezuela 5/6/2008) Stanza dopo stanza, lampada dopo lampada, i palazzi si risvegliano e tutto intorno la pioggia apre i suoi petali con un lento sussurro che percorre sete e tendaggi. Dormiamo dentro a un fiore che si alza troppo lentamente sul mondo. Tuttora ignoriamo da quale […]

I miei gatti

I miei gatti (Charles Bukowski Andernach, Germania 16/8/1920 – San Pedro, California, USA 9/3/1994) Lo so. Lo so. Sono limitati, hanno diverse esigenze e preoccupazioni ma io li guardo e apprendo. Mi piace il poco che sanno che in fin dei conti è molto. Si lamentano ma non si angustiano, avanzano con sorprendente dignità. dormono […]

Che sta facendo adesso

Che sta facendo adesso (Nazım Hikmet Salonicco, Grecia 20/11/1901 ma registrato all’anagrafe il 15/1/1902, che egli stesso indicava come data di nascita – Mosca, Russia 3/6/1963) Che sta facendo adesso adesso, in questo momento? È a casa? Per la strada? Al lavoro? In piedi? Sdraiata? Forse sta alzando il braccio? Amor mio come appare in […]

La libertà

2/6/1946 – 2/6/2019 Festa della Repubblica Italiana La libertà (Giorgio Gaber Milano 25/1/1939 – Montemagno di Camaiore, LU 1/1/2003 – Sandro Luporini n. a Viareggio il 12/7/1930) Vorrei essere libero, libero come un uomo. Vorrei essere libero come un uomo. Come un uomo appena nato Che ha di fronte solamente la natura E cammina dentro un […]

L’uomo che brucia

L’uomo che brucia (Paolo Polvani n. a Barletta il 1/6/1951) Forse importa alle banche un uomo che brucia? Una grossa fiammata non ammorbidisce il ruggito degli autobus e i semafori perseguono nel loro muto ammiccare. La comunità dei colombi ne risulta parecchio infastidita. L’uomo in fiamme percuote stupidamente l’aria, annaspa, affoga nella piazza, è tragico […]

Vai alla barra degli strumenti