Ad una ninfa

Ad una ninfa
(Elena Bono Sonnino, LT 29/10/1921 – Lavagna, GE 26/2/2014)

Certo dalla notte soltanto potevi nascere tu, così bianca.
solo da un lungo soffrire di tenebre, nivale serenità
che non racchiudi profumo
ma poche gocce, gelide come silenzio lunare,
cui non sovviene da quale cielo siano cadute.
quanti veli dell’anima lacerati
prima di scorgere te, intatta verginità,
appena sfiorate le acque,
come nube che attratta dal proprio sguardo
che la contempla dal lago
sia immobilmente discesa
ed ora in se stessa riposa, senza saperlo.

(Da: I Galli Notturni, 1952)

Della stessa autrice: Dalla betulla si effondePioggia in una notte d’inverno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *