Ars poetica

Ars poetica
(Archibald MacLeish Glencoe, Illinois, USA 7/5/1892 – Boston, Massachusetts, USA 20/4/1982 – Premio Pulitzer per la poesia 1933 e 1953)

Una poesia dev’essere palpabile e muta
Come un frutto rotondo,

Silenziosa
Come antiche medaglie sotto il pollice,

Tacita come la pietra levigata dalle maniche
Sui davanzali dov’è cresciuto il muschio –

Una poesia dev’essere senza parole
Come il volo degli uccelli.

*

Una poesia dev’essere immota nel tempo
Come ascende la luna,

Lasciando, come la luna abbandona
Ramoscello per ramoscello gli alberi aggrovigliati alla notte,

Lasciando, come la luna dietro le foglie invernali,
Ricordo per ricordo la mente –

Una poesia dev’essere immota nel tempo
Come la luna sale.

*

Una poesia dev’essere uguale a:
Non una verità.

Per tutta la storia del dolore
Una foglia d’acero e un vuoto portone.

Per l’amore
Le erbe recline e due luci sul mare –

Una poesia non deve significare
Ma essere.

(Da: Poetry, 1926)

Dello stesso autore:
…& 42ª STRADA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *