Bambini lontani

Bambini lontani (Marina Pratici n. a Viareggio, LU il 16/9/1961) Sono madre di bambini lontani dagli sguardi infiniti dai corpi piegati per mancanza di pane. Di bambini mangiati da orchi affamati comprati per strada come abiti smessi in squarci di sole. Di bambini cresciuti al canto di mitra tra odore di colla e voli minati […]

Resurrezione

Resurrezione (Giorgio Barberi Squarotti Torino 14/9/1929 – Torino 9/4/2017) L’albicocco rinato d’improvviso e le foglie già lucide e scurite come per piena luce e intatti i petali; esitando si arrampica sul ramo scabro il gattino nero ch’è scomparso in autunno di tanti anni fa, il pino che sembrò fulminato da una nuvola buia di grandine […]

Non guardare il volto

Non guardare il volto (Victor Hugo Besançon, Francia 26/2/1802 – Parigi, Francia 22/5/1885) Non guardare il volto fanciulla, guarda il cuore. Il cuore di un bel giovane è spesso deforme. Ci sono cuori in cui l’amore non si conserva. Fanciulla, l’abete non è bello, non è bello come il pioppo, ma d’inverno mantiene le foglie. […]

L’amore che tace

L’amore che tace (Gabriela Mistral Vicuña, Cile 7/4/1889 – New York, USA 10/1/1957 – Premio Nobel per la letteratura 1945) Se ti odiassi, il mio odio ti darei con le parole, rotondo e sicuro; ma ti amo e il mio amore non si affida a questa lingua umana, così oscura! Tu lo vorresti mutato in […]

Madri, figlie

Madri, figlie (Shirley Kaufman Seattle, Washington, USA 5/6/1923 – San Francisco, California, USA 25/9/2016) Ci odiamo tutta la notte, pronte alla guerra del giorno dopo. Lei sbatte la porta. La sua lingua avida divora la mia angoscia, gli occhi aspri, scuri, i capelli spessi che non raccoglierà dietro la nuca. È crudele, come se la […]

Dint’ ‘o ciardino

Dint’ ‘o ciardino (Salvatore Di Giacomo Napoli, 12/3/1860 – Napoli, 5/4/1934) ‘A vi’ llà, vestuta rosa e assettata a nu sedile, risciatanno st’addurosa e liggiera aria d’abbrile, cu nu libbro apierto nzino, cu nu vraccio abbandunato, sott’ ‘o piede ‘e mandarino, sola sola Emilia sta. C’aggia fa’? M’accosto? (E quase arrivato lle so’ ncuollo…) Core […]

Primavera

Primavera (Laura Ricci n. a Viterbo nel 1948) Piove più fitto mentre alla finestra ti rammento; fuori, non di me dentro. Spuntano ali ai piedi dell’inverno stanchi e lieve ogni pensiero corre rapido la valle: un prato forse di giunchiglie o di crochi presto colmo, una strada chiassosa cittadina il cinema, il concerto: ritrovarti. (Da: […]

Se dev’essere eguaglianza

Se dev’essere eguaglianza (Rosita Copioli n. a Riccione, RN nel 1948) I Non mi sento superiore. Non riesco a diventare vegetariana. Sono come un gatto, un cane, una tigre o un pesce che non sono (ancora) “superiori”. Figlia di un cacciatore però non potrei sparare né pescare. Chissà se lo farei, in un’isola deserta. Credo […]

Armonia della sera

Armonia della sera (Charles Baudelaire Parigi, Francia 9/4/1821 – Parigi, Francia 31/8/1867) Ecco venire il tempo che vibrando sullo stelo ogni fiore svapora come un incensiere; i suoni e i profumi volteggiano nell’aria della sera; valzer malinconico e languida vertigine. Ogni fiore svapora come un incensiere; il violino freme come un cuore straziato; valzer malinconico, […]

Non ci saranno più parole

Non ci saranno più parole (Evgenij Aleksandrovič Evtušenko Zima, Russia 18/7/1932 – Tulsa, Oklahoma, USA 1/4/2017) Non ci saranno più parole, lo sai né qui, né altrove né parole a dire ciò che è stato né parole a dire ciò che non è più mi resta un pacco mai spedito e un libro desiderato mi resta […]

Vai alla barra degli strumenti