Non ci saranno più parole

Non ci saranno più parole
(Evgenij Aleksandrovič Evtušenko Zima, Russia 18/7/1932 – Tulsa, Oklahoma, USA 1/4/2017)

Non ci saranno più parole, lo sai
né qui, né altrove
né parole a dire ciò che è stato
né parole a dire ciò che non è più
mi resta un pacco mai spedito
e un libro desiderato
mi resta un letto non ancora disfatto
e musiche mute e parole strozzate
e immagini sfocate
mi resta la sciatta e affrettata gentilezza
di una conversazione lampo
moneta di latta
da gettare ai pezzenti per strada.

Dello stesso autore:
Al mio cane
Compenso in piombo
Ho infilato a un ramo una poesia
Io ti imploro
La scuola di Beslan
Non capirsi è terribile
Oggi io mi sento Anna Frank
Sempre si troverà una donna
Uomini
Vorrei nascere in tutti i paesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *