Nulla posso dire di te trascorri nell’ombra

Nulla posso dire di te trascorri nell’ombra
(Alejandro Jodorowsky n. a Tocopilla, Cile il 17/2/1929)

Nulla posso dire di te trascorri nell’ombra
E’ per questo che nell’oscurità sei la mia guida
Innominabile mi offri la schiena
per il mio tatto e le mie ansie il cammino dei re
e nella tua superficie profonda cade il mio spirito cieco
un raggio assetato di se stesso
Tu sei un’altra cosa
Posso entrare in te soltanto come interferenza
affinchè le mie carezze siano portate
come i resti d’un naufragio
dall’incommensurabile fiume di parole
che sotto la tua pelle attraversa l’infinito spazio del silenzio.

Dello stesso autore:
Amo sviluppare la mia coscienza per capire perchè sono vivo
Anche d’amore…
Il piacere è una luce che sorge
Non è quello che fu
Poco a poco
Quando attraversi il vuoto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *