Coperta di neve

Coperta di neve
(Katerina Anghelaki-Rooke n. a Atene, Grecia il 22/2/1939)

Io, la coperta di neve, quanti inestricabili
labirinti della mia vita ricopro!
Sgraziati rami secchi
mi spuntano nell’inverno
azioni cieche,
nubi cupe i miei desideri ardenti
si posano sulle sporche nevi.
Le notti sono senza fine
qui dove appassisco
si sentono le sirene del male
ed espelle pus denso
il mio pensiero malato.
Sì, verrai a vedermi,
all’improvviso, così
come per caso arriva la primavera
con i verdi, i cervi, le acque
e gli altrettanto allegri effimeri insetti.
Mi leggerai a voce alta
le favole degli animali
della rana, del topo
e anche della lontra,
la neve cadrà fuori densa
e dentro, il tuo narciso
pieno di profumo si mostrerà primaverile, bello.
Tra le mie cosce, nei miei ghiacci
leggermente scivolerai
e si scioglierà il gelo del tempo non appena mi toccherai.
Perché tutte le bugie
che raccolgono gli uomini
per non vedere
la morte nella natura,
le ho trovate nel tuo corpo
tu potente e scoperto
nelle mie anse ti tuffi
amante invincibile
Hermes dell’indeteriorabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *