Il banchiere e la moglie

Il banchiere e la moglie
(Mirella Gresleri di Bologna)

Guarda, sul lato di questa moneta
c’è il profilo del nostro imperatore
viso nobile e pieno di orgoglio.
Il profilo del grande feudatario
campeggia sull’oro di quest’altra.
Viso nobile e pieno d’orgoglio.
Orgoglio di grandi signori.
Ma sapessi con quale accortezza
con quali parole studiate
per nascondere il terrore di un rifiuto
vengono a chiedermi un finanziamento.
Quando intendono fare una guerra
armare i soldati o accrescere
il fasto dei loro palazzi.
Io accetto o rifiuto e da questo dipende
il fare o disfare la guerra,
armare i soldati o renderli inermi.
Loro hanno orgoglio e io la potenza.
Lo so cosa pensi. Per il prete alla messa
per il frate che predica in piazza
commerciare denaro è usura
è peccato mortale e l’Inferno mi aspetta.
Però dà un’occhiata al libro dei conti.
Per ogni affare andato a buon fine
alla Chiesa destino una parte dei frutti.
Potrà Dio punire un socio in affari?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *