La solitudine

La solitudine
(Franz Krauspenhaar n. a Milano il 12/11/1960)

In vent’anni non ho conosciuto nessuno
ho incontrato migliaia di persone
senza conoscere anima viva
non sono solo, siamo in tanti
ad essere soli. Siamo senza memoria,
entro in una stanza e non riconosco
nessuno, intanto chi dice di amarmi
mi mette una mano sulla testa, e ausculta
i miei pensieri, poi dice che la torta è pronta,
ha un rumore di autostrada nella notte
mentre una radio ronza e cerca di sedurre
una mosca, che non abbocca
all’amo di marzapane. L’amore non esiste
anche se è sostantivo, amare invece si può,
è verbo, si spiega come un ventaglio,
è sostanza di ogni gusto possibile, è un fare
nel giorno, e nella notte.

(Da: Capelli struggenti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *