Il sole di settembre

Il sole di settembre
(Sandro Penna Perugia 12/6/1906 – Roma 21/1/1977)

Il sole di settembre indora i canti
degli operai. E’ già lontano il tempo
quando vinti al gran sole i nudi corpi
turbavano il mio cuore. Adesso brilla
deserto il fiume. Ritornato è l’uomo
in piedi. Io rido a più sereno amore.

Dello stesso autore: Era il settembreEra la mia città, la città vuotaFavolaI pini solitari lungo il mareIl cielo è vuotoIl mio amoreLa vita… è ricordarsi di un risveglioLe porte del mondo non sannoLe stelle sono immobili nel cieloMi adagio nel mattinoMi nasconda la notteNell’alto arido eremoPaesaggioNotte bellaSe la notte d’estate…Se la vita sapesse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *