Sono io

Sono io (Gabriel Mariano Ribeira Grande, Capo Verde 18/5/1928 – Lisbona, Portogallo 18/2/2002) Sono io che rinascerò dalla morte più scarnita dal dolore più dolente dalla più nera disperazione. Io. E poi nessuno mi accusi d’aver fatto il misterioso… Mi son tenuto soltanto la calma verde del mondo e il ripetersi sicuro delle albe senza […]

Il gatto

Il gatto (Nuno Júdice n. a Mexilhoeira Grande, Portogallo il 29/4/1949) Un gatto, in casa, solitario, sale sulla finestra perché dalla strada lo vedano. Il sole batte nel vetro e riscalda il gatto che, immobile sembra un oggetto. Sta lì perché lo invidino indifferente a chi lo chiama. Per non so quale privilegio, i gatti […]

Traversando la maremma toscana

Traversando la maremma toscana (Giosuè Carducci Valdicastello di Pietrasanta, LU 27/7/1835 – Bologna, 16/2/1907; Premio Nobel per la letteratura 1906) Dolce paese, onde portai conforme L’abito fiero e lo sdegnoso canto E il petto ov’odio e amor mai non s’addorme, Pur ti riveggo, e il cuor mi balza in tanto. Ben riconosco in te le […]

Al mio amante che torna da sua moglie

Al mio amante che torna da sua moglie (Anne Sexton Newton, Massachusetts, USA 9/11/1928 – Weston, Massachusetts, USA 4/10/1974 – Premio Pulitzer per la poesia 1967) Lei è tutta là. Per te con maestria fu fusa e fu colata, per te forgiata fin dalla tua infanzia, con le tue cento biglie predilette fu costruita. Lei […]

Tu… Anima mia

Tu… Anima mia (Saffo Ereso, Isola di Lesbo, Grecia 640 a.C. circa – Leucade, Grecia 570 a.C. circa) Rapita nello specchio dei tuoi occhi respiro il tuo respiro. E vivo… ( Un bacio alla mia Valentina ) Della stessa autrice: All’amata – Dicono alcuni sulla nera terra – Invocazione a Venere – La cosa più […]

Sonetto VIII

Sonetto VIII (Fernando Pessoa Lisbona, Portogallo 13/6/1888 – Lisbona, Portogallo 30/11/1935) Quante maschere e sottomaschere noi indossiamo Sul nostro contenitore dell’anima, così quando, Se per un mero gioco, l’anima stessa si smaschera, Sa d’aver tolto l’ultima e aver mostrato il volto? La stessa maschera non si sente come una maschera Ma guarda di fuori di […]

Gli amanti

Gli amanti (Julio Cortázar Bruxelles, Belgio 26/8/1914 – Parigi, Francia 12/2/1984) E chi li vede che se ne vanno per la città se tutti sono ciechi? Loro, si prendono per mano: qualcosa parla fra le dita, dolci lingue lambiscono l’umido palmo, corrono per le falangi, e sopra sta la notte piena d’occhi. Sono gli amanti, […]

Viva i coriandoli di Carnevale

Viva i coriandoli di Carnevale (Gianni Rodari Omegna, VB 23/10/1920 – Roma 14/4/1980) Viva i coriandoli di Carnevale, bombe di carta che non fan male! Van per le strade in gaia compagnia i guerrieri dell’allegria: si sparano in faccia risate scacciapensieri, si fanno prigionieri con le stelle filanti colorate. Non servono infermieri perchè i feriti […]

Consigli a un amante abbandonato

Consigli a un amante abbandonato (Fleur Adcock n. a Auckland, Nuova Zelanda il 10/2/1934) Prova a pensarci: se trovassi un uccello morto, non solo morto, non solo caduto, ma pieno di vermi: proveresti più pena o più disgusto? La pena è per il momento della morte, e per quelli successivi. Si trasforma con la decomposizione, […]

È pieno inverno

È pieno inverno (Oscar Wilde Dublino, Irlanda 16/10/1854 – Parigi, Francia 30/11/1900) È pieno inverno, sono nudi gli alberi Tranne là dove si rifugia il gregge Stringendosi sotto il pino. Belano le pecore nella neve fangosa Addossate al recinto. La stalla è chiusa Ma strisciando i cani tremanti escono fuori, Scendono al ruscello gelato. Per […]

Vai alla barra degli strumenti