Viva i coriandoli di Carnevale

Viva i coriandoli di Carnevale
(Gianni Rodari Omegna, VB 23/10/1920 – Roma 14/4/1980)

Viva i coriandoli di Carnevale,
bombe di carta che non fan male!

Van per le strade in gaia compagnia
i guerrieri dell’allegria:

si sparano in faccia risate
scacciapensieri,
si fanno prigionieri
con le stelle filanti colorate.

Non servono infermieri
perchè i feriti guariscono
con una caramella.

Guida l’assalto, a passo di tarantella,
il generale in capo Pulcinella.

Cessata la battaglia, tutti a nanna.
Sul guanciale
spicca come una medaglia
un coriandolo di Carnevale.

Dello stesso autore: Alla BefanaAutunnoDall’uovo di PasquaFilastrocca dell’amiciziaFilastrocca di capodannoFilastrocca di ferragostoIl giornalistaIl mago di NataleIl vestito di ArlecchinoL’anno nuovoLa luna di KievLo zampognaroPromemoriaUn bambino al mareUna volta per errore

0 risposte a “Viva i coriandoli di Carnevale”

  1.  Ciao Piero 
    quest’anno è arrivato presto e quasi non lo sento…mancano le ridare: in giro si sente soltanto il freddo inverno. 
    Ti darò un grande nel scriver e per i piccoli ma anche per noi grandi.
    Grazie
    Un abbraccio 
    Chiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *