Chissà se un giorno butteremo le maschere

Chissà se un giorno butteremo le maschere
(Eugenio Montale Genova 12/10/1896 – Milano 12/9/1981 – Premio Nobel per la letteratura 1975)

Chissà se un giorno butteremo le maschere
che portiamo sul volto senza saperlo.
Per questo è tanto difficile identificare
gli uomini che incontriamo.
Forse fra i tanti, fra i milioni c’è
quello in cui viso e maschera coincidono
e lui solo potrebbe dirci la parola
che attendiamo da sempre. Ma è probabile
che egli stesso non sappia il suo privilegio.
Chi l’ha saputo, se uno ne fu mai,
pagò il suo dono con balbuzie o peggio.
Non valeva la pena di trovarlo. Il suo nome
fu sempre impronunciabile per cause
non solo di fonetica. La scienza
ha ben altro da fare o da non fare.

(Da: Quaderno di quattro anni, 1977)

Dello stesso autore:
Ascoltare…
Casa sul mare
Cielo e terra
Con astuzia
Elegia
Felicità raggiunta
Gli elefanti
Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale
I limoni
Il carnevale di Gerti
Il positivo
La morte di Dio
La Storia
La vita oscilla
Le stagioni
Lo spettacolo
L’alluvione ha sommerso il pack dei mobili
Meriggiare pallido e assorto
Non chiederci la parola
Piove
Sera di Pasqua
Si risolve ben poco
Spesso il male di vivere

0 pensieri riguardo “Chissà se un giorno butteremo le maschere

  1.  Ciao Piero
    Grazie per gli auguri e per esserci sempre co  questi doni poetici.
    Bella anche questa un po’ cinica ma vera.
    Sarà difficile buttare le maschere forse ora la chirurgia fa meglio di una maschera rende tutti bugiardi e uguali.
    Un abbraccio
    Chiara

  2.  
    Io cerco di non indossare maschere e di essere me stessa, ma ci sono cose di me che non mi fa piacere raccontare, per il resto mi ritengo una persona sincera. Buona settimana . 
     

  3. Infatti solo in Cristo il viso e maschera coincidono e fra pochi giorni la sua parola diventerà carne fra noi. Il suo nome rimane impronunciabile ai più e lo rimarrà ancora chissà per quanto tempo. Lui pagò con la crocifissione ma questa è un’altra storia. Abbraccio a te.
    PS chissà se Montale ha buttato la maschera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti