Vigilia

Vigilia
(Jorge Debravo Turrialba, Costa Rica 31/1/1938 – San José, Costa Rica 4/8/1967)

Albero sono, amore mio. Le mie radici
crescono sotto il tuo sangue.
Sono tutte quelle vene che lottano
nella tua carne
               e si ritorcono.
Sono la radice del tuo paese:
le sue strade,
               e i suoi bambini,
                                    e i suoi venerdì.

Eccomi qui scosso, vigilando,
pieno di spicchi verdi,
proteggendo la tua anima coi miei legni,
difendendo i tuoi baci coi miei denti,
seminando questo mio amore
                                    come un occhio
al di sopra della tua vita e della tua morte.

(Trad. Alessio Brandolini)

Dello stesso autore: ResurrezioneSiamo come una rete

0 pensieri riguardo “Vigilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti