Dippold, l’ottico – Un Ottico

Dippold, l’ottico (Edgar Lee Masters Garnett, Kansas, Usa 23/8/1868 – Melrose, Pennsylvania, Usa 5/3/1950) Che cosa vedete adesso? Globi di rosso, giallo, porpora. Un momento! E adesso? Mio padre e mia madre e le mie sorelle. Sì! E adesso? Cavalieri in armi, belle donne, visi gentili. Provate questa. Un campo di grano – una città. […]

Rinvii

Rinvii (Tìtos Patrìkios n. ad Atene, Grecia il 21/5/1928) Rinviamo continuamente l’istante in cui non ci incontreremo in nessun luogo. Nel frattempo ridiamo molte volte di tante cose della nostra vita, e a volte piangiamo soli, di nascosto, per ciò che non ritornerà mai più. (Trad. Nicola Crocetti) Dello stesso autore: Debito – Il nuovo […]

Nelle tue palme dischiuse

Nelle tue palme dischiuse (Elio Pecora n. a Sant’Arsenio, SA il 5/4/1936) Nelle tue palme dischiuse lascia ch’io posi stasera questo mio sonno di lacrime. Né sei più tu chi diceva “andremo..sempre…” Tu vai incontro ad altre parole per strade che non conosco ed io rimango a pensare se tutto fu gioco. Dello stesso autore: […]

La rosa

La rosa (Ho Chi Minh Hoang Tru, Vietnam 19/5/1890 – Hanoi, Vietnam 2/9/1969) La rosa s’apre, la rosa appassisce senza sapere quello che fa. Basta il profumo di rosa smarrito in un carcere perché nel cuore del carcerato urlino tutte le ingiustizie del mondo.

Una donna è sola

Una donna è sola (Aída Cartagena Portalatín Moca, Repubblica Dominicana 18/6/1918 – Santo Domingo, Repubblica Dominicana 3/6/1994) Una donna è sola. Sola con la sua statura. Con gli occhi aperti. Con le braccia aperte. Con il cuore dischiuso come un silenzio largo. Attende nella disperata e disperante notte senza mai perdere la speranza. Pensa di […]

Agli omofobici

 Giornata internazionale contro l’omofobia e la transfobia Agli omofobici (Jean-Paul Malfatti n. a Como il 30/6/1986) Omofobici, nemici nostri, perché volete ucciderci? Perché ci odiate così tanto? Se la minaccia siete voi, perché tanta paura di noi? Tanto odio, tanto rancore, Tant’amarezza, tanta rabbia, e nemmeno sapete perché! Volete essere tanto amati quanto noi, detti […]

Tu dormi, lo so

Tu dormi, lo so (Julia Prilutzky Farny Kiev, Ucraina 7/5/1912 – Buenos Aires, Argentina 8/3/2002) Tu dormi, lo so. Sono sveglia e ti guardo. Non importa che tu sia lontano, che non ascolti il tuo respiro nell’ombra; non importa che non possa passare la mano sulla tua testa, le tue tempie e le tue spalle. […]

In viaggio

In viaggio (Laura Liberale n. a Torino il 15/5/1969) Vi amo tutti. Come spiegarvelo? Forse lo dovete a Händel e al concerto che ascolto in cuffia con lacrime mimetiche appostate dietro agli occhiali da sole. Ti amo incartapecorita signora che tra i denti finti stringi il più aspro dei limoni. Amo il taglio dei tuoi […]

Maternità

Maternità (Rabindranath Tagore Calcutta, India 7/5/1861 – Santiniketan, India 7/8/1941 – Premio Nobel per la letteratura 1913) Da dove sono venuto? Dove mi hai trovato? Domandò il bambino a sua madre. Ed ella pianse e rise allo stesso tempo e stringendolo al petto gli rispose: tu eri nascosto nel mio cuore bambino mio, tu eri […]

Vai alla barra degli strumenti