Guarda che per avermi…

Guarda che per avermi… (Natalia Bondarenko n. a Kiev, Ucraina il 31/5/1961) Guarda che per avermi è semplice: sfoglia un dizionario della seduzione, qualche bugia ben riuscita baloccando a proposito – fammi sentire unica o, almeno, la seconda [se proprio così stanno le cose] e poi, sfiorando con audacia tutte le periferie del mio corpo, […]

Imprevisto

Imprevisto (Erich Fried Vienna, Austria 6/5/1921 – Baden-Baden, Germania 22/11/1988) Che io sia troppo vecchio per te o che tu sia troppo giovane per me sono certo argomenti seri decisivi nelle botteghe degli apprendisti dove le persone ragionevoli si confezionano su misura il loro ben calcolato futuro secondo regole precise. Dello stesso autore: Bambini a […]

Amore o sangue?

Amore o sangue? (Akiko Yosano Sakai, Giappone 7/12/1878 – Tokyo, Giappone 29/5/1942) Amore o sangue? tutta la primavera è in questa peonia che mi ossessiona, scende la notte, sono sola, sola senza una poesia. Della stessa autrice: Senza chiederci

Perché il giardino è verde

Perché il giardino è verde (Alejandra Pizarnik Buenos Aires, Argentina 29/4/1936 – Buenos Aires, Argentina 25/9/1972) Parlo perché alla casa del linguaggio vola via il tetto, parlo perché le più buie parole guariscono, parlo perché un solo fiore non singhiozzi, parlo per vestire le onde, per dare fiato alla zolla. Parlo perché il giardino è […]

Da così tanto tempo sono nato

Da così tanto tempo sono nato (Arsenij Aleksandrovič Tarkovskij Elisavetgrad, Ucraina 25/6/1907 – Mosca, Russia 27/5/1989) Da così tanto tempo sono nato che sento certe volte trascorrere su di me l’acqua gelata. Giaccio sul fondo del fiume e se canto una canzone inizio dall’erba, attingo dalla sabbia, non schiudo le labbra. Da così tanto tempo […]

Camminammo sulle acque

Camminammo sulle acque (José Saramago Azinhaga, Portogallo 16/11/1922 – Tías, Spagna 18/6/2010 – Premio Nobel per la letteratura 1998) Camminammo sulle acque come gli dei, e fummo dei. Tutto l’arco del cielo le nostre mani tracciarono, e le tracce lì restarono. Guardiamo oggi l’opera, esausti architetti: non sono i nostri tetti. Dello stesso autore: Acqua […]

Non ho fatto che correre

Non ho fatto che correre (Johann Wolfgang von Goethe Francoforte sul Meno, Germania 28/8/1749 – Weimar, Germania 22/3/1832) Non ho fatto che correre per il mondo finora, e ogni piacere lo volevo per me. Se non mi dava gioia, lo gettavo via; se mi sfuggiva, mi precipitavo subito in cerca di un altro. Desiderare, sempre: […]

Gatti al potere

Gatti al potere (Algernon Swinburne Londra, Regno Unito 5/4/1837 – Putney, Regno Unito 10/4/1909) Con tutta la tua mirabile folta pelliccia bruna e bella come seta felpata, soffice e lucente come le nubi e i bagliori della notte sei compenso alla mia gentile carezza con amichevole dolcezza. I cani fanno le feste pressoché a tutti […]

Non li voglio vedere

25° ANNIVERSARIO DELLA STRAGE DI CAPACI Non li voglio vedere (Salvo Vitale n. a Cinisi, PA il 16/8/1943) Stanno preparando il vestito buono per la festa. Passeranno la notte a lustrarsi le piume. E domani, l’uno dopo l’altro, con una faccia che definire di bronzo è un eufemismo, correranno da una parte all’altra della penisola […]

Vai alla barra degli strumenti