La primavera

La primavera
(Grazia Deledda Nuoro 27/9/1871 – Roma 15/8/1936 – Premio Nobel per la letteratura 1926)

L’inverno aveva rinfrescato anche
il colore delle rocce. Dai monti scendevano,
vene d’argento, mille rivoletti silenziosi,
scintillanti tra il verde vivido dell’erba.
Il torrente sussultava in fondo alla valle tra
i peschi e i mandorli fioriti, e tutto era puro,
giovane, fresco, sotto la luce argentea del cielo.

Della stessa autrice: America e Sardigna

0 pensieri riguardo “La primavera

Rispondi a spartac Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti