Cantilena per un suonatore cieco di flauto

Cantilena per un suonatore cieco di flauto
(Marguerite Yourcenar Bruxelles, Belgio 8/6/1903 – Northeast Harbor, Maine, Usa 17/12/1987)

Flauto solitario nella notte,
presenza liquida di un pianto,
tutti i silenzi della terra
sono petali del tuo fiore.

Spargi il tuo polline nell’ombra,
anima piangente, quasi senza rumore,
miele che cola da una bocca oscura,
come un bacio allungato alla notte.

E, siccome le tue lente cadenze
danno battito al polso delle sere d’estate,
facci credere che i cieli ballano
perché un cieco ha cantato

1933

Della stessa autrice: EroticaHospes comesqueI trentatré nomi di DioLa vita è qualcosa di più della poesiaNon saprai maiRagazzaUn epigramma amoroso ispirato da Djellal-Eddin-Roumi

0 risposte a “Cantilena per un suonatore cieco di flauto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *