Maniera in cui scoprii i due tipi di morte

Maniera in cui scoprii i due tipi di morte
(Cecilia Vicuña n. a Santiago del Cile il 22/7/1948)

da piccola avevo dei conigli e mi piacevano tanto
che non mi staccavo da loro durante tutto il giorno.
li guardavo senza sosta ma non mi venne mai in mente
che erano animali che mangiavano e fu cosi
che morirono. io non riuscivo a capire perché
era successo dato che loro «sapevano» che
io li amavo, per me esisteva solo un tipo
di morte ed era quella di dolore o tristezza.
poi, uno zio mi chiese che cosa davo da
mangiare ai conigli e io lo trovai molto strano.
gli dissi che non gli davo niente, chiesero ai
grandi e tutti risposero che essendo
miei gli animaletti si supponeva che li
alimentassi io. gran commozione per la morte dei conigli.
tutti considerarono che ero scema e snaturata.
a me non importò, ma pensai
che da allora in poi avrei dato da mangiare a
tutte le cose che mi piacevano perché voleva
dire che c’erano due tipi di morte: quella di
fame e quella di dolore.

Della stessa autrice: Sia come sia

0 risposte a “Maniera in cui scoprii i due tipi di morte”

  1.  Io,da piccola, giocavo con i coniglietti che mio nonno allevava per mangiarli, appunto !!! Non potevo sopportarlo !Avevo ottenuto la grazia Per Nerino, il mio preferito ma, un giorno , durante un salto mentre lo facevo giocare, si è rotto una zampa ed è finito in pentola anche lui. 
    Scusa per questo ricordo.
    Buon week end.

Rispondi a Mirtillo14 Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *